La memoria del lavoro

To create and spread
cultural knowledge through
the collective-common memory


La memoria del lavoro negli archivi

Fonti e materiali
dagli archivi


Una selezione di filmati, file excel, documenti, testimonianze fotografiche e iconografiche, dagli archivi storici di Martinitt, Stelline e Trivulzio e di Fondazione ISEC, per testimoniare la grande attenzione riservata alla formazione al lavoro nei due orfanotrofi milanesi, a partire dal 1800 e sino agli anni ’60 del Novecento. Una raccolta di testimonianze orali di chi ha vissuto il mondo del lavoro dalla ricostruzione postbellica e sino al 1980, liberamente fruibili attraverso le interviste ai lavoratori di diversi settori e i documentari La seta. Mestieri e produzione (per il distretto comasco) e Dal manuale all’elettronico. Testimonianze del lavoro nel XX secolo (per la città metropolitana milanese).

Martinitt and Stelline
Dynamic Database


Three years of educational experiences and labs, carried out with middle and high-school students from the Milan and province area have allowed the production of hundreds of files containing the data gathered from the archive sources concerning more than 10.000 personal files on orphans from the Milan area between 1800 and 1959.

An extremely precious collection of data, graphs and documents, all freely accessible and focusing especially on the working-class activities, starting from the occupations chosen by the orphans to those of their relatives and employers.

To create and spread cultural knowledge through the collective-common memory


Il progetto "Creare e divulgare cultura attraverso la memoria collettiva", finanziato da Fondazione Cariplo, ha raccolto testimonianze orali, documentarie e fotografiche dei lavoratori nel periodo tra il 1950 e il 1980.
Il progetto ha avuto un triplice scopo: quello di raccogliere le testimonianze di metodi di lavoro distanti da quelli odierni, per tenere viva la memoria e le fonti orali di particolari settori di produzione; quello di avvicinare le nuove generazioni all’utilizzo delle fonti documentarie e della memoria orale; quello di mettere a disposizione e in libera fruizione tutti i materiali prodotti.
Sono a disposizione del pubblico generico e degli specialisti oltre 50 interviste di coloro che hanno vissuto e lavorato in diversi ambiti tra il 1950 e il 1980; 2 documentari con le testimonianze di lavoratori dell’area metropolitana milanese e del distretto comasco; 330 documenti grafici, tabelle e file di testo elaborati dalle scuole di Milano e provincia sulle fonti archivistiche conservate al Museo Martinitt e Stelline e relative al lungo periodo intercorso tra gli inizi del XIX secolo al 1959, con particolare focus sui mestieri e sulle professioni esercitati nelle classi popolari. E' stata anche aggiunta una ulteriore selezione di filmati, file excel, documenti, testimonianze fotografiche e iconografiche, tratti degli archivi storici di Martinitt, Stelline e Trivulzio e di Fondazione ISEC, per testimoniare la grande attenzione riservata alla formazione al lavoro nei due orfanotrofi milanesi, a partire dal 1800 e sino agli anni '60 del Novecento.
This page is available in english here

Questo sito web utilizza i cookie
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.
Maggiori dettagli sono disponibili QUI.
ACCETTA